fbpx

Ti è stato mai detto che costi troppo? ecco come rispondere

Se anche tu sei diventata imprenditrice di te stessa e “sei nel giro” da un po’, avrai sicuramente iniziato a parlare con potenziali clienti e a proporre loro diverse soluzioni.
Come è giusto che sia, hai cercato di non scegliere l’opzione più economica ma quella che si adatta meglio alle loro esigenze e sicuramente qualcuno ti avrà detto che sei troppo costosa. Non ti preoccupare fa parte del gioco… ma non disperare perché essere costose non significa perdere il gioco e che non avrai mai un cliente, anzi spesso significa che sei troppo costosa per il cliente in quel momento: è solo un’incompatibilità momentanea e non un errore da parte tua.

Detto questo, ci sono delle cose da NON fare assolutamente quando un potenziale cliente afferma che sei troppo cara:
• Sicuramente non andare nel panico, abbassando subito il prezzo e pregando il cliente di riconsiderare l’offerta.
• Non offrirsi di svolgere il lavoro gratuitamente.

In questi due casi, penserebbero subito che sei un impostore e la conversazione finirebbe lì.

Quello che devi fare, invece, è capire il contesto e la migliore risposta da dare- che sono molteplici:

(Se nessuno mai ti ha detto che sei troppo costosa, alza i  prezzi immediatamente, per favore!)

# 1: non dire niente, stare calmi!

Non c’è nessun motivo di difendersi, quindi non rispondere e non prendetela sul personale. In questo modo chi vi è di fronte si sentirà in imbarazzo per il silenzio creato e comincerà a parlare ritrattando sulla richiesta.

#2 rispondere in modo amichevole e con voce sicura: “Si, è vero!”

Il tuo lavoro è di alta qualità, idee originali e hai studiato per sviluppare le tue capacità quindi è vero: tutto questo costa.
Spiega al cliente il reale valore del tuo lavoro e delle tue competenze. Se riuscirai a comunicare bene tutto questo capirà che ne vale la pena.

# 3: chiedere al cliente: “Perché pensi questo?”

Parlare in modo diretto ai tuoi clienti è il modo migliore per scoprire di più cosa li ha spinti a cercare te. Poni le domande in modo non aggressivo per dargli la possibilità di aprirsi. Se ascolterai le obiezioni attentamente potrai imparare molto su come i potenziali clienti percepiscono il tuo lavoro e potrai rispondere alle domande modificando la tua presentazione.

#4: chiedere al cliente “quale è il budget a disposizione?”

Capire il budget di un potenziale cliente è molto importante. Chi vuole organizzare un evento -che sia il proprio matrimonio o un evento aziendale -sa quanto vuole spendere in linea di massima. In caso contrario è solo una perdita di tempo. Chiedere il budget- quindi- è un giusto modo per capire le intenzioni di chi avete davanti. Conoscendolo hai la possibilità di spiegare cosa è possibile fare e cosa non lo è.

Spero che questo articolo sia stato di aiuto. La prossima volta che un potenziale cliente ti dice che sei troppo cara non è detto che la conversazione debba concludersi lì. Hai la possibilità di fare domande, imparare dai vostri errori e chissà forse riuscirai a trasformarlo nel tuo cliente ideale.

Articolo precedente
Perchè è importante avere un blog
Articolo successivo
No Entertainment no Party

Post correlati

Menu