fbpx

Che cos’è una mise en place nel matrimonio?

Parto dal principio perché per noi del settore può essere scontato ma in realtà non lo è. Per definizione, la mise en place (letteralmente “messa sul posto”) è un termine francese della ristorazione che sta ad indicare l’apparecchiatura, cioè il completo allestimento della tavola, predisponendola a seconda del servizio che si dovrà svolgere.

Vorrei partire da questa definizione per condividere con te quello che io penso della mise en place all’interno del matrimonio.

A mio avviso ha un ruolo molto importante perché l’apparecchiatura di una tavola racconta chi sei e quello che vuoi trasmettere. Ciò che è importante è che ci sia una coerenza di elementi e colori con quello che si vuole comunicare.

“Si dice che un piatto si mangia due volte: una volta con gli occhi e una volta con la bocca.”

Questa citazione fa riferimento al cibo che sta nel piatto ma a me piace allargare il pensiero a tutto quello che sta intorno al cibo quando si è seduti a tavola… soprattutto in un matrimonio.

Questi sono gli elementi che compongono una mise en place

  • Sotto piatti
  • Piatti
  • Piattini del pane
  • Posate
  • Bicchieri
  • Tovaglia
  • Tovagliolo

Nelle foto puoi notare la differenza di una mise en place formale da una informale.

mise en place matrimonio

.

Quando scegli la mise en place del tuo matrimonio hai due opzioni:

  1. Puoi scegliere le diverse alternative che il catering che hai scelto ha da proporti
  2. Se non trovi quello che desideri puoi noleggiare in aziende esterne al catering.

A parte la struttura della mise en place, che da galateo è la seguente: piatti posti al centro, forchette e tovagliolo sul lato sinistro, coltello disposto sul lato destro, con la parte tagliente rivolta verso l’interno insieme al cucchiaio se necessario e bicchieri (in base a quanti ne servono) collocati in alto a destra, c’è tutta la parte relativa ai materiali che ti aiutano a rendere tutto più magico.

Riguardo a questo, se decidi di organizzare un matrimonio tradizionale quindi sottopiatti argento, piatti bianchi, posate d’argento, bicchieri classici e tovaglia bianca o avorio troverai tutto quello che ti occorre dal catering di riferimento.

Tutti i catering sono forniti di mise en place base. Qui puoi vederne un esempio

mise en place matrimonio

Se invece hai deciso di volere un matrimonio fuori dagli schemi e unconventional, con materiali particolari, con colori che non siano il bianco e l’argento e in armonia tra loro, sicuramente dovrai affidarti ad un’azienda di noleggio esterna.

Loro potranno soddisfare i tuoi desideri più nascosti, avendo kilomeri e kilometri di showroom in cui perderti e potrai creare diverse apparecchiature in base al progetto creato con la wedding planner e con la designer

Eccone un esempio

mise en place matrimonio

Per creare una mise en place unica e magica non è sufficiente accostare un piatto di qualsiasi colore con posate “diverse” e una tovaglia che abbia un colore che non sia il bianco. Facendo così il risultato sarà una mise en place kitch

Dietro un’apparecchiatura non convenzionale c’è tanto lavoro: creazione palette colori, ricerca dei materiali e sviluppo del progetto in armonia e sintonia con tutto il resto.

Dipende tutto da quello che vuoi trasmettere e dall’esperienza che vuoi far vivere ai tuoi ospiti: L’importante è la ricerca dell’equilibrio tra le parti.

Ciao e alla prossima

Benedetta

Menu