fbpx

Ti svelo la bugia della wedding planner “interna”

Se sei una futura sposa non puoi non aver sentito parlare della wedding planner “interna”…alla location.

Di falsi miti ne è pieno il mondo e anche il settore del wedding non ne è al riparo. Credenze, a volte ingiustificate, popolano la nostra vita e convinzioni, basate sul passaparola, ci portano a volte a pensare che sia la scelta giusta invece poi nella realtà si rivelano un buco nell’acqua… e la wedding planner “interna” rientra in questi falsi miti.

Oggi ti spiego perchè

Immagino già la scena: tu felice come non mai perché la tua dolce metà ti ha chiesto di sposarti la prima cosa che fai è metterti alla ricerca della location dei tuoi sogni.

E fin qui va tutto bene

anche se la prima cosa da fare dovrebbe essere cercare la tua wedding planner (e se continui a leggere l’articolo scoprirai il perché). Trovi alcune location che ti piacciono e prendi appuntamento per visitarle.

Arrivata nella location con tua madre o il tuo fidanzato, ti accoglie il gestore o il proprietario della location che ti accompagna per un tour della struttura. Dopo averla visionata vi accomoderete per parlare dei servizi che la location può offrirvi: si possono occupare del catering, dei fiori, degli allestimenti, delle partecipazioni ed è in questo preciso istante che ti verrà proposta la wedding planner “interna”.

Ti verrà detto che questa persona sarà a tua disposizione, che ti seguirà e gestirà i fornitori e l’organizzazione del tuo matrimonio dall’inizio alla fine… MA È UNA GRANDE BUGIA!

La persona che ti seguirà non sarà una wedding planner ma un componente dello staff della location che seguirà solo quello che riguarda la location stessa e i fornitori proposti da loro (e anche in questo caso non seguirà tutto il processo).

Come puoi fare per capire se ti stanno mentendo?

Facile

Basta fare queste 3 semplici domande:

1 Domanda
“Mettiamo il caso che io scelga uno dei vostri fornitori, la vostra wedding planner mi accompagnerà ad ogni appuntamento? Parlerà con il fornitore per le eventuali modifiche? Gestirà la parte contrattuale? Verificherà che tutto venga fatto secondo i miei desideri?

2 Domanda
“Se invece decido di affidarmi a fornitori esterni la vostra wedding planner mi seguirà allo stesso modo? Potrà occuparsi di parlare con loro quando io non ci sono, mi accompagnerà ad ogni appuntamento con i diversi fornitori? Gestirà la logistica per i miei ospiti che vengono da un’altra città? Seguirà il progetto dall’inizio alla fine prendendosi la resposabilità che tutti i fornitori seguano una coerenza stilistica e organizzativa?

3 Domanda
“Lei ha detto che la vostra wedding planner “interna” sarà a mia disposizione, lo sarà anche dopo le 18.00? anche di sabato e domenica? Per qualsiasi dubbio o ansia posso contattarla senza problemi? Se io la volessi con me per la scelta dell’abito lei mi accompagnerebbe?

La risposta a queste tre semplici domande sarà NO. Sarà no perché la persona che loro presentano come wedding planner “interna” non è una wedding planner ma svolge un altro lavoro e lavora per gli interessi della location e non per gli interessi degli sposi.

Chi lavora per una location svolge un lavoro meraviglioso perché conosce per filo e per segno i pregi e i difetti della struttura e può collaborare con la wedding planner per mettere in evidenza i pregi e migliorare difetti per la buona riuscita dell’evento. Non è sbagliato lavorare per gli interessi della location ma è un’altra cosa.

La proposta della wedding planner “interna” avviene anche quando farai un appuntamento con un catering, un fotografo, un flower designer e le tre domande che dovrai fare valgono anche per loro. Tu devi trovare una persona che segue i tuoi interessi e non gli interessi di terze persone.

Se anche tu ti trovi in una situazione del genere e hai creduto che il servizio di wedding planning “interno” di una location o di altri fornitori potesse anche lontanamente svolgere il lavoro che svolge in realtà la wedding planner non è colpa tua ma di tutti quei professionisti del settore che credono che per organizzare un evento così importante bastino solo due telefonate.

Ora io ti ho detto la verità

Tu puoi decidere di non fare niente e lasciare la tua situazione così com’è, affidando l’intera organizzazione del giorno più importante della tua vita ad un fornitore che non organizza eventi ma da un servizio – come affittare una location, fare le foto o creare allestimenti floreali – scoprendo le conseguenze quando ormai sarà troppo tardi per rimediare o risolvere il problema cercando la wedding planner giusta per te.

Ciao e alla prossima

Vuoi organizzare il tuo matrimonio e non sai da dove iniziare! Ho un regalo per te

TESTIMONIANZE

Siamo entrate fin da subito in sintonia. Mi è bastato dirle cosa desideravo e Benedetta l'ha reso realtà. Niente era fuori posto e tutto è andato esattamente come abbiamo pianificato. Grazie a te abbiamo avuto il giorno perfetto che sognavamo. Io e Marco non abbiamo dovuto pensare a niente ma solo a goderci i nostri ospiti e la nostra festa.
GIADA CARBONE Sposa
Volevo fare una sorpresa al mio partner per la mia proposta di matrimonio in un modo speciale, e Benedetta è stata fenomenale ad organizzare questo evento magico! Una vera professionista con tanto entusiasmo e passione per aiutare e rendere felici chi la contatta! Le cose che forse mi hanno più colpito sono il coraggio ad accettare il challenge a distanza (noi vivendo in Olanda) e la tenacia a sbloccare le situazioni impreviste! Grazie a Benedetta, alle sue idee, la sua energia ed a la sua bravura, abbiamo vissuto un attimo di emozione fortissimo che resterà per sempre nel mio cuore e nel cuore del mio futuro sposo!

DARIO MAIONESposo
Articolo precedente
Io dico NO ai pacchetti
Articolo successivo
I’ll tell you why the “internal” wedding planner matter is a lie.

Post correlati

Menu