fbpx

È arrivato il momento di decidere come disporre i tavoli e dove far sedere i tuoi invitati. Generalmente questo momento si svolge a ridosso dell’evento, quando ricevi tutte le conferme degli ospiti e conosci il numero preciso degli invitati.

Se non sai proprio da dove partire, ti consiglio di leggere prima questo articolo sempre sull’argomento “Disposizione dei tavoli: Facciamo un po’ di ordine, chi si siede dove?”

Dopodiché puoi continuare la lettura di questo articolo per evitare che il momento della disposizione tavoli diventi una vera e propria guerra.

Inizio con il darti 3 consigli importanti:

  1. Decidere dove far sedere i vostri ospiti è una scelta che spetta solo a voi. Evita di ascoltare consigli di terze parti sia che siano familiari o amici: più persone metteranno bocca più ardua sarà questa missione.
  2. Se i vostri genitori hanno delle richieste, accettatele con riserva e limitate il loro raggio di azione, dicendo loro che farete il possibile per accontentarli.
  3. Se i vostri amici fanno i capricci e vi tempestano di telefonate perché vogliono essere sicuri di essere seduti con le persone giuste.. non rispondere al telefono (scherzo! ma non troppo).

Anche per loro vale la regola “cercherò di accontentarti” sempre con riserva. È solo un giorno, anzi poche ore e riusciranno a sopravvivere anche seduti vicino ad una persona che non conoscono.

Ti vedo seduta al tavolo ricoperta di fogli, penne e matite, con accanto il tuo futuro sposo, cercando di ricreare il disegno dei tavoli e spostando da un tavolo all’altro i post-it colorati con i nomi degli ospiti scritti sopra.

Perché?

La data si avvicina e tu sei emozionata nervosa e stanca! Sono tante le cose da tenere in considerazione: relazioni, rapporti, litigi fra parenti e amici e questo potrebbe metterti sotto pressione. Per accontentare tutti e non fare torto nessuno alla fine quella che rimetti sarai tu.

Per aiutarti a non ritrovarti in questa situazione ho scritto per te 6 problemi che potresti trovarti davanti e 6 soluzioni (Questa è solo la punta dell’iceberg!)

  1. Problema: Avete deciso di avere tavoli imperiali e non sapete chi far sedere al tavolo degli sposi

Soluzione: Per prima cosa decidi da quanti posti vuoi che sia composto il tavolo e calcola il numero delle persone che dovranno sedersi. Se il numero delle persone è maggiore delle sedie avrai tre opzioni:

  • aumentare il numero delle sedie al tavolo,
  • fare una selezione più dettagliata facendo sedere solo un gruppo ristrettissimo di ospiti
  • se non riesci a decidere crea il tavolo solo per te e il tuo sposo.
  1. Problema: hai il presentimento che un tuo amico si presenterà con + 1 senza comunicartelo

Soluzione: Gli amici alcune volte non ti rendono la vita facile. Dunque se hai un amico che è solito fare queste sorprese aggiungi una sedia riservata a lei/lui in modo che se dovesse presentarsi non si sentirebbe a disagio.

  1. Problema: I tuoi genitori non vanno d’accordo tra loro o non vanno d’accordo con i genitori del tuo futuro marito.

Soluzione: Generalmente i genitori degli sposi siedono allo stesso tavolo. Se, però, tra loro i rapporti non sono dei migliori opta per una situazione che vada bene ad entrambe le parti: assegna loro posti a tavoli separati ma vicino al tavolo degli sposi e aggiungi ai loro tavoli ospiti (familiari o loro amici) con cui potranno trascorrere una piacevole serata

  1. Problema: una coppia di invitati non conosce nessuno al matrimonio

Soluzione: Di solito si fa in modo che persone che si conoscono siedano allo stesso tavolo, ma il matrimonio è anche un evento in cui si possono fare nuove amicizie. Puoi creare, dunque, un tavolo di persone che non si conoscono tra di loro stimolando la voglia di conoscersi o inserire la coppia in un tavolo dove pensi possano avere interessi comuni con altri tuoi ospiti.

  1. Problema: Hai tanti tavoli e sei preoccupata che gli ospiti avranno difficoltà a trovare il proprio posto

Soluzione: Nonostante la scelta per dare i nomi dei tavoli sia molto vasta se il matrimonio coinvolge un alto numero di ospiti, ti consiglio di usare i numeri e di organizzare la disposizione in modo logico, disponendo il numero 1 vicino l’ingresso della sala e proseguendo in ordine crescente.

  1. Problema: Hai invitato un gruppo di 12 amici al tuo matrimonio ma i tavoli sono da 10 persone

Soluzione: Separa il gruppo in due per non lasciare solo due persone isolate e inserisci altre quattro persone a tavolo con cui vanno d’accordo. I tuoi amici apprezzeranno il fatto di non essere stati separati del tutto e di poter conoscere nuove persone. Tutto il gruppo si potrà riunire sulla pista da ballo!

 Come ti dicevo prima, queste 6 situazioni sono solo la punta dell’iceberg. Le domande e i dubbi che ti porrai saranno molti di più e ancora di più saranno le richieste da parte di amici e parenti che dovrai fronteggiare. Per questo un supporto logistico, obiettivo ed esterno sarà il tuo asso nella manica.

TESTIMONIANZE

ROBERTA PETRORO – SPOSA

Precisa, puntuale, paziente, concreta e sempre con la soluzione in tasca. Grazie Benny, mi hai salvata, senza di te sarebbe stato tutto molto più complicato.

 

ANDREA E VINCENZO- SPOSI

Benedetta è sensibile, organizzata, competente, disponibile e non invadente. Ogni nostro desiderio lo hai realizzato, ogni contrattempo lo hai affrontato e risolto.

Sei riuscita a creare tutto quello che nemmeno riuscivamo ad immaginare senza stress e senza ansie…sei Super! Grazie Grazie Grazie

Menu